Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Ambiente Natura

Agenda forestale 2030: rafforzare lo sviluppo sostenibile dei boschi

Pubblicato

-

Condividi questo articolo




Pubblicità

La Giunta provinciale dedica un particolare impegno alle tematiche della sostenibilità e l’Agenda forestale sta trasformando questo impegno in “azione“. L’assessore provinciale alle foreste, Arnold Schuler, insieme ai proprietari dei boschi e ai rappresentanti d’interesse, ha illustrato, nel corso dell’odierna conferenza stampa, la strada da percorrere per il benessere futuro delle foreste altoatesine.

Per la salvaguardia degli ambienti naturali abbiamo programmato sette campi d’azione strategicidichiara Arnold Schuler. I settori in questione sono: il sostegno alle aziende forestali, una foresta sostenibile dal punto di vista climatico, la promozione della biodiversità, il rafforzamento delle foreste protette, lo sviluppo nell’uso del legno, la protezione delle risorse idriche e del suolo e un dialogo partecipativo con i cittadini.

Queste sfidefa presente l’assessore sono essenziali poiché senza un ecosistema forestale sano l’Alto Adige non è in grado di raggiungere l’obiettivo della neutralità climatica entro il 2040. Basti pensare che ogni ettaro di foresta assorbe dall’atmosfera 11 tonnellate di anidride carbonica all’anno”.

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pubblicità - La Voce di Bolzano

L’assessore Schuler ha fornito un’ ampia panoramica sulla situazione attuale. “Dei 23.000 proprietari di foreste, solo 194 possiedono più di 100 ettari. Negli ultimi anni, a causa  del cambiamento climatico, dello scioglimento dei ghiacciai e della diffusione del bostrico, le richieste di interventi nelle foreste sono state più frequenti e si è reso necessario un sostegno a diversi livelli”.

In Alto Adige oltre il 50% del territorio è costituito da foreste, di cui il 58% è classificato come foresta protetta. Ciò significa proteggere i cittadini del territorio e le infrastrutture da calamità naturali. È importante, dunque, creare filiere locali in modo che il legname del territorio venga lavorato da aziende locali. Con il legname raccolto la Provincia intende realizzare ogni anno almeno il 30% degli edifici pubblici. Annualmente vengono prelevati dai boschi tra i 700.000 e gli 800.000 metri cubi di legname.

Il direttore della Ripartizione foreste, Günther Unterthiner, durante la conferenza stampa ha affrontato anche l’aspetto ambientale. La foresta è l’habitat di migliaia di specie animali e vegetali, le quali garantiscono la biodiversità nel nostro territorio. “Vogliamo preservare questa biodiversità in modo sostenibile, in particolare le piante resilienti ai cambiamenti climatici, ma dobbiamo limitare le specie invasive”, afferma Unterhiner.

Pubblicità - La Voce di BolzanoPubblicità - La Voce di Bolzano

La biodiversità rende l’intero ecosistema più stabile e consente alle foreste alpine di adattarsi autonomamente ai cambiamenti. Ne trae vantaggio anche una grande varietà di animali: delle 14.700 specie individuate in Alto Adige, la maggior parte vive in modo permanente nel territorio boschivo.

La foresta è un luogo non solo per le specie che ci vivono, ma essa viene utilizzata anche  dagli esseri umani come spazio ricreativo e luogo deputato a differenti esperienze naturalistiche. Occorre sensibilizzare il cittadino sul rispetto della natura e, in particolare, sulla fragilità delle foreste.

L’essere umano deve prestare attenzione quando si addentra nei boschi salvaguardando la fauna selvatica. “La politica e l’amministrazione provinciale stanno compiendo grandi sforzi per preservare le foreste attraverso la conservazione delle foreste protette, nonché la gestione e il rimboschimento” conclude l’assessore Schuler.

NEWSLETTER

meteo5 ore fa

Allerta meteo in Alto Adige: arriva la neve, livello arancione per mercoledì 10 aprile

Italia ed estero5 ore fa

Tragedia a Suviana: esplosione in centrale idroelettrica miete vittime e dispersi

Alto Adige9 ore fa

Al Brennero, Marco Galateo lancia un appello per la difesa della sovranità alimentare

Alto Adige13 ore fa

Carabinieri intervengono su un treno regionale Bolzano-Merano per un passeggero senza biglietto

Alto Adige13 ore fa

Carabinieri di Vipiteno sventano un tentativo di suicidio

Alto Adige18 ore fa

Contro il “fake Italy” alimentare: secondo giorno di presidio al Brennero

Alto Adige18 ore fa

Carabinieri sciatori migliorano la sicurezza sulle piste del Passo Oclini

Bolzano18 ore fa

Polizia arresta ladro di biciclette che minaccia persona disabile e danneggia auto: espulso

Consigliati19 ore fa

Un evento da non perdere per celebrare il legame tra il Trentino Alto Adige e la meravigliosa isola di Lussino

Merano1 giorno fa

Turista perde la vita dopo una caduta nel sentiero delle rocce di Velloi

Val Pusteria1 giorno fa

Carabinieri di Brunico in azione contro droga e guida in stato di ebbrezza

Trentino2 giorni fa

Arrestato finto carabiniere dopo truffa da 30.000 euro a donna anziana

Alto Adige2 giorni fa

L’orso M75 si è svegliato sulle Alpi Sarentine, sue tracce nel comune di Barbiano

Trentino2 giorni fa

Sciopero nel settore privato in Trentino, quattro ore di mobilitazione l’11 aprile

Alto Adige2 giorni fa

Coldiretti rilancia la battaglia per la trasparenza dell’origine dei prodotti alimentari

Archivi

Categorie

più letti