Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Politica

Köllensperger, la difesa ufficiale del movimento: “Non si dimette. Solidali con Paul contro la gogna del Social”

Pubblicato

-

La bufera sulla richiesta del bonus da 600 euro che ha travolto quattro rappresentanti politici altoatesini tra Team Köllensperger ed Svp ha avuto conseguenze diversificate, ma non troppo,  rispetto alla posizione dei rispettivi partiti.

Dal parte sua, la Stella alpina ha deciso per un atteggiamento non eccessivamente punitivo nei confronti dei propri esponenti: Schuler è stato invitato a dimettersi dalla vicepresidenza della Giunta e dovrà rinunciare a tutti gli incarichi di partito per un anno ma resterà assessore all’Agricoltura e al Turismo. Stessa sorte per Tauber e Lanz che non saranno costretti a dimettersi da consiglieri provinciali.

Con la sola differenza che Tauber, anche lui sospeso per un anno da tutti gli incarichi di partito, ha ricevuto l’invito a dimettersi da membro di presidenza del Consiglio regionale e dal ruolo di presidente della terza commissione.

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pubblicità - La Voce di Bolzano

La grazia in toto concessa a Lanz deriverebbe invece dal fatto che il capogruppo in Consiglio provinciale per la Volkspartei non era a conoscenza che il bonus fosse chiesto a nome suo, quindi di fatto dichiara ora di non averlo mai richiesto personalmente.

Non si dimette nemmeno l’ex pentastellato Paul Köllensperger, oggi leader del Team K. Il perché è presto detto. Paul gode del pieno appoggio da parte del suo partito che non ha nessuna intenzione di abbandonare alla gogna del social (così nella sostanza l’hanno definita) il suo fondatore. Soprattutto durante la corsa elettorale per le prossime comunali di settembre. Beninteso.

Così in una nota il Team K: “Paul Köllensperger ha commesso un grave errore, lo ha ammesso senza alcun tentativo di ridimensionamento o giustificazione. Lo ha quindi corretto immediatamente, ha restituito quanto percepito e si è pubblicamente scusato. Nei giorni scorsi il direttivo del movimento si è confrontato con la situazione analizzandola e soppesando tutti i suoi aspetti, traendo infine le sue debite conclusioni.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Contestualmente sono stati ascoltati anche dei membri del Team, i consiglieri provinciali, i collaboratori, sostenitori e simpatizzanti. Insieme a Paul Köllensperger sono state discusse tutte le opzioni per affrontare adeguatamente la situazione. Siamo rimasti esterrefatti dalla diffamazione personale a danno della sua persona sui social media e non possiamo che condannare profondamente questi atteggiamenti. Gli esprimiamo la nostra solidarietà.

Anche nell’occasione di un errore – ammesso senza scuse – vogliamo ribadire come Paul Köllensperger e il Team K rappresentano una politica impegnata a dare una voce a chi non ce l’ha e a promuovere i valori social-liberali. Questo è il mandato che gli elettori hanno conferito a tutto il Team K, in questo ci riconosciamo.

In democrazia, sono le elettrici e gli elettori che devono esprimere il giudizio sulla qualità del lavoro di un politico. Per questo motivo, il direttivo del nostro movimento è giunto a maggioranza alla convinzione che Paul Köllensperger deve rimanere in Consiglio provinciale. Il direttivo ha anche deciso all’unanimità di confermare Paul quale presidente del movimento“.

Le discussioni degli ultimi giorni hanno però anche evidenziato la necessità di chiarire le questioni aperte, che riguardano il nostro presente e futuro. Paul Köllensperger porterà alla discussione di una assemblea generale di prossima convocazione sia il suo ruolo in Consiglio provinciale che nel movimento, in modo che tutti i membri del Team potranno esprimersi democraticamente.

Nel corso di questi confronti il partito sarà sottoposto a cambiamenti anche profondi di contenuto e organizzativi. Così il Team K uscirà più forte da questa crisi“, concludono.

(e.c.)

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

NEWSLETTER

Politica10 ore fa

Il Comune di Bressanone si affida incondizionatamente a Heller, nonostante lo scandalo che lo ha coinvolto

Arte e Cultura12 ore fa

Nuova mostra permanente sulla storia regionale e contemporanea dell’Alto Adige: presentato il progetto di massima

Bolzano13 ore fa

Bolzano: arrestati un moldavo e un italiano per spaccio di stupefacenti

Politica13 ore fa

Basta sussidi a chi delinque, mozione di Galateo in Provincia

Bolzano16 ore fa

Legalità, delinquenza e bullismo: i carabinieri di Bolzano incontrano gli alunni delle medie

Alto Adige16 ore fa

Stagione invernale 2022/23: avviato il servizio di vigilanza e soccorso sulle piste da sci

Arte e Cultura16 ore fa

Strike 2022, vince l’influencer dei contadini Meike Hollnaicher

Sport17 ore fa

Foxes sconfitti a Salisburgo. I Red Bulls la spuntano per 3 a 1

Italia ed estero17 ore fa

Dopo le proteste, la polizia morale iraniana potrebbe essere abolita, ma non ci sono conferme

Sport17 ore fa

Il Frosinone raggiunge l’FCS all’ultimo secondo

Italia ed estero18 ore fa

Polemiche sull’uso del Pos a 60 euro, Meloni fa un passo indietro: “La soglia è indicativa può essere più bassa”

Alto Adige19 ore fa

Kompatscher annuncia la ricandidatura per le provinciali del 2023: “Proseguire sulla strada intrapresa”

Merano19 ore fa

Merano, auto sbanda e finisce in mezzo al frutteto: illeso il conducente

Bressanone2 giorni fa

Completato il risanamento degli accessi ai masi

Bressanone2 giorni fa

Bressanone: nuovi orari di autobus e treni a partire dall’11 dicembre

Bolzano2 settimane fa

Tragico incidente a Bolzano: donna muore investita da un camion

Ambiente Natura3 settimane fa

Zone a rischio: due terzi dei Comuni dotati di un piano valido

Bolzano3 settimane fa

Bolzano: sanzionate due discoteche per irregolarità

Bolzano2 settimane fa

Ennesimo incidente grave in piazza Mazzini: Fratelli d’Italia aveva già segnalato la pericolosità dell’incrocio

Alto Adige1 settimana fa

Il Servizio strade è pronto per le imminenti nevicate

Alto Adige4 settimane fa

Escursioniste incontrano un branco di lupi in Val d’Ultimo: li allontana solo l’arrivo dell’elicottero

Bressanone2 settimane fa

Bressanone: 229 tonnellate di indumenti usati all’anno sono troppe per indumenti di qualità

Alto Adige1 settimana fa

La Provincia cerca ispettori amministrativi, domande entro il 20 dicembre

Bolzano2 settimane fa

Maxi operazione antidroga della Squadra Mobile: 25 arresti -IL VIDEO

Bolzano7 giorni fa

Inquinamento, dal 1 gennaio 2023 a Bolzano scattano i divieti anche per i diesel Euro 3

Bolzano2 giorni fa

Bolzano: arrestato sul treno un giovane per furto aggravato

Bolzano5 giorni fa

Bolzano, individuato il ladro di abiti firmati grazie alle telecamere: espulso un tunisino irregolare

Alto Adige5 giorni fa

Bonus bollette: domande dal 1° dicembre 2022 sino al 31 marzo 2023

Politica2 settimane fa

Violenza tra minori, revocare gli alloggi sociali in conseguenza di reati che destano allarme sociale, mozione di Galateo (FdI) in Provincia

Valle Isarco2 settimane fa

Il bis dell’Ibis a Vipiteno

Archivi

Categorie

di tendenza